domenica 12 dicembre 2010

Premonizioni


Nel 1993 in Australia, un uomo di nome Anthony Adams che al tempo aveva 21 anni conobbe una bella ragazza di nome Melany e andò a convivere con lei. Dalla loro relazione nacque un bel bambino che venne chiamato Derek. Due mesi dopo la nascita del bambino Melany ebbe un incidente d'auto e morì, così il compagno rimase solo e disperato con un bambino piccolo, senza l'aiuto dei genitori che non aveva e nemmeno dei suoceri, perchè anche Melany era orfana. Anthony dovette affrontare una vita durissima perchè oltre alla depressione del lutto doveva fare i conti con il bambino che piangendo continuamente la notte non lo faceva dormire, il suo lavoro di impiegato cominciava alle 7,30 e si protraeva fino alle 2 del pomeriggio, doveva prendersi cura di se, del bambino e della casa; e l'unico svago che poteva sognare, a differenza dei suoi coetanei era una bella notte di sonno ristoratore. Ma non voleva che la previdenza sociale gli togliesse il bambino perchè era l'unica cosa che gli restava di Melany e l'unico familiare che aveva, perciò nonostante le asperità citate e la giovane età riuscì a tirar su il bambino, facendolo diventare un ragazzo bellissimo di 15 anni dal carattere solare e positivo, ma anche dispettoso ed esuberante. Anthony era un bell'uomo e attraeva le donne, ma nonostante questo non riusciva a trovare una nuova compagna perchè Derek che era più cattivo del protagonista del film piccola peste, con scherzi ed espedienti vari riusciva sempre a mandare a monte ogni progetto. Il padre aveva un sentimento ambivalente di amore e odio verso di lui, gli perdonava sempre i suoi tiri mancini, non gli faceva mancare nulla ed era molto attento alla sua sicurezza; ma ogni tanto gli appioppava dei poderosi calci nel sedere e si divertiva a metterlo in castigo, e se Derek piagnucolava o rimaneva depresso Anthony rideva a crepapelle e gli faceva il verso. Perchè si faceva un sacco di amici squinternati e scemi e perchè lo scemo faceva lui, il padre non prendeva mai sul serio Derek, ma un fatto terribile gli avrebbe fatto cambiare idea: un giorno Anthony ricevette la proposta di un allettante contratto per un nuovo lavoro maggiormente remunerativo, ma per ratificare tale contratto doveva recarsi a Sidney dov'era la sede principale della società che gli offriva il nuovo impiego. Il modo più veloce per disbrigare il tutto e tornare a casa era viaggiare in aereo, Anthony aveva preso questa decisione per non lasciare a lungo da solo l'irrequieto Derek, non voleva nemmeno chiedere alloggio agli amici, perchè l'ultima volta che Derek era andato a stare da un amico gli aveva allagato la casa e lui aveva dovuto pagare i danni. Due giorni sarebbero stati sufficienti per fare tutto e forse una amichevole vicina avrebbe potuto tenere un pò d'occhio il giovane ribelle. Così il buon Anthony cominciò a fare i preparativi per il suo viaggio d'affari, comprò il biglietto e prenotò il posto sull'aereo, aveva molti sogni nel cassetto: l'università per il figlio, una nuova crysler, vacanze alle maldive, nonchè un rango sociale più elevato, e vedeva nel nuovo impiego una possibilità per realizzarli. Derek dal canto suo non era affatto interessato ai progetti paterni, viveva in un mondo tutto suo fatto di giochi, malignità, scherzi e spensieratezza. Ma una notte il ragazzo fece un incubo che lo spaventò a morte: il padre si imbarcava sull'aereo, salutandolo da lontano e minacciandolo di punizioni se non avesse rigato dritto, ma poco dopo il decollo uno dei motori si incendiava e tutto l'aereo scoppiava con un rumore terribile, poi lui si ritrovava in mano il necrologio del padre. Si svegliò terrorizzato, ma non fece particolare caso a quel sogno, pensando fosse solo un sogno, ma l'incubo si ripresentò  le altre sere, identico, turbandolo ogni volta di più. Alla fine Derek decise di parlare di questo problema con uno dei suoi amici, un bel marinaio di nome Norbert, molto più grande di lui e solitamente alquanto squinternato, Si recò da lui e prese a confidarsi dicendo: Sai Norbyo, c'è una cosa che mi turba, da un pò di tempo ho cominciato a sognare che mio padre muore in un incidente aereo, faccio questo sogno ogni notte. Cosa credi che sia?
Dimmi Derek di recente papi ti ha preso a sberle o t'ha punito severamente?
Lui mi spolvera sempre la faccia e non mi risparmia punizioni, non per occasione ma per quotidiana routine. Ma questo cosa c'entra?
Beh, magari è quello che inconsciamente vorresti. Hai provato a studiare Psicologia? Ha ha ha ha ho ho ho ho hi hi hi hi :) .
Molto divertente, però questa è una discussione seria e mi aspettavo qualcosa di più dalla saggezza dei tuoi 27 anni "buttati al vento".
Senti, voglio darti un consiglio, prova a prendere della camomilla prima di andare a letto, unita a poche gocce di calmanti, 4 o 5 massimo. Se il sogno non ricompare bene così, altrimenti...torna da me e vedremo il da farsi.
Tu vuoi dire che sono un tipo da psicofarmaci? Ma fammi il piacere!
No, non da psicofarmaci, da internamento. Non che io sia migliore, infatti malgrado la mia età ti vengo appresso e ti incito, ma le cose bisogna dirle chiaramente.
Nonostante fosse seccato  Derek accettò il consiglio dell'amico e fece come gli aveva detto, facendo quasi preoccupare il padre che sapeva che lui e le medicine non erano mai andati d'accordo. Tuttavia l'incubo compariva comunque, facendosi anzi più spaventoso. Derek ritornò da Norbert, dicendogli: Norby ho seguito il tuo consiglio, ho messo un pò di Tranquirit nella camomilla e l'ho presa ogni sera prima di andare a letto.